Birdwatching in Kerala: Thattekad bird sanctuary

In questo post vi racconterò la mia esperienza in uno dei luoghi più suggestivi al mondo per fare birdwatching, sto parlando del Thattekad bird Sanctuary , un’area di 25 kmq nei Ghati occidentali.

Nel Thattekad ci sono ben 322 specie di uccelli tra migratori a lungo raggio e specie endemiche ciò grazie agli habitat differenti che caratterizzano il parco.

La bellezza del parco è stata resa nota in tempi abbastanza recenti, precisamente nel 1983 quando Salim Ali, un ornitologo molto famoso la dichiarò l’area più ricca di avifauna che avesse mai visto, e da queste parole ebbe inizio quello che oggi è uno dei luoghi migliori al mondo per il birdwatching.

Come raggiungere il parco?

Con un bus da Kochi diretto ad Adimali/Munnar, dovrete scendere più o meno a metà strada, all’altezza di Kothamangalam e poi prendere un altro bus direzione Thattekkad (3 ore di viaggio)

Dove alloggiare?

Ci sono diverse guesthouse che vi possono accogliere sia nei dintorni del parco che all’interno, io vi consiglio vivamente il Jungle birds homestay.

Questa casa si trova all’intero del parco ed è gestita da una famiglia davvero gentile, che vi farà provare l’ottima cucina del Sud inoltre le escursioni di birdwatching si fanno direttamente con loro, al tramonto con la gentilissima Sudah e all’alba con suo figlio Gireesh, entrambi sono ottime guide e conoscono posti che da soli non troverete mai.

(per prenotare mandate un email – – >junglebirdhomestay@yahoo.com)

Il prezzo è di 500 rupie ad escursione mentre il vitto alloggio è di 1500 (3 pasti al giorno).

In due escursioni abbiamo visto all’incirca 40 specie tra cui:

  • Sri lanka Frogmouth
  • Indian paradise Flycatcher
  • Grey fronted green Pigeon
  • Oriental darter
  • White throated Kingfisher
  • Malabar Grey Hornbill
  • Malabar Barbet
  • Racket tailed Drongo
  • Malabar Trogon
  • Indian Pond Heron

Come spese extra avrete i tuk tuk che vi porteranno nei siti di avvistamento e l’entrata al parco che è di 200 rupie pp.