Repubbliche Baltiche – itinerario – info utili

In questo post vi illustrerò il nostro itinerario di 10 giorni nelle Repubbliche Baltiche con partenza e ritorno da Tallinn.

ESTONIA

Dall’aeroporto prendete il tram numero 4 e in 20 minuti sarete in centro, il biglietto potrete farlo a bordo al costo di 2 euro.

Tallinn è la perla del Baltico, perlomeno questa è la sua fama e sinceramente credo che sia del tutto all’altezza perché è davvero una delizia.

dav

Che cosa fare a Tallinn?

  • Perdersi nella città vecchia (se potete alloggiate in questa parte della città così sarete completamente immersi nel clima di questa Old Town)

    Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Bere un boccale di Hoogvein (vin brûlé) al III Draakon, un locale molto buio, illuminato solo da candele e gestito da donne in abiti tradizionali, troverete questa taverna sotto al portico del municipio.DCIM103GOPRO
  • Una visita a Telliskivi, un città creativa nata dalla conversione di 10 fabbriche abbandonate in locali e negozi alternativi, ammirate i graffiti e gustatevi del buon caffee.
  • Ammirare le cupole a cipolla della cattedrale ortodossa di Aleksandr Nevskij che si trova sulla antica collina di Toompea.dav
  • Fare una passeggiata costeggiando le mura della città bassa.
  • Visitare la Farmacia più antica di Europa, pensate che nel 1422 era già al suo terzo proprietario, è un gioiellino che si affaccia sulla piazza del Municipio.
  • Fatevi flagellale con un ramo di betulla nella sauna pubblica più antica della capitale. (Kalma Saun – le saune sono divise per uomini e donne ma se volete farne una in coppia potrete prenotare quelle private)

Avendo avuto un giorno in più nella capitale abbiamo deciso di spenderlo facendo una gita fuori porta 🙂

L’escursione da Tallinn in giornata che abbiamo scelto è stata quella del Parco Nazionale di Lahemaa, qui il fai da te è un po’ complicato perché ci sono pochi bus e l’area non è ben servita a meno che non abbiate l’auto.

Se volete fare come me allora dovrete appoggiarvi all’unica agenzia della capitale e quindi accettare anche i loro prezzi che per il servizio offerto sono un po’ alti, potrete prenotare il tour online sul loro sito –> Traveller Tours al prezzo di 59 euro (sul sito potrete trovare altri tour, uno di questi è il trasferimento per Riga).

La nostra seconda tappa è stata Riga e per raggiungerla abbiamo preso un bus dalla stazione degli autobus di Tallinn (Tallinn Bussijaam – uno ogni ora – durata 4.30 – 15 euro) abbiamo scartato il treno perché avremmo dovuto cambiare e rispettare la coincidenza.

LETTONIA

La capitale della Lettonia non ci ha stregato anzi è uno di quei luoghi che ci ha lasciato poco però abbiamo gironzolato abbastanza per la città e qui sotto vi propongo qualche tappa.

Cosa vedere a Riga?

  • La Casa delle Teste Nere è un edificio storico molto famoso che è stato ricostruito dopo aver subito dei gravi danni da parte dei sovietici durante la seconda Guerra Mondiale, penso sia l’immagine di Riga che più ricorre nelle diverse foto sul web e mentre siete in questa parte della città non scordatevi di perlustrare tutto il centro storico._DSC0176
  • Visitate la pittoresca chiesa ortodossa a meza street, oltre il fiume Daugava , sto parlando della Holy Trinity Church, anche qui troverete delle appariscenti cupole a cipolla.dav
  • Passeggiate per la strada più famosa di Riga, la caratteristica Alberta Iela dove gli edifici in stile art nouveau sono i protagonisti.
  • Fatevi conquistare dall’affascinante Mercato Centrale che ha sede presso alcuni ex hangar di dirigibili, potrete notare che non è per nulla turistico e che gli acquirenti sono solo locals, perciò è molto autentico._DSC0183

Da Riga abbiamo deciso di prendere un treno dalla Stazione centrale per andare a vedere la spiaggia più frequentata del Mar Baltico, sto Parlando di Jurmala.

Il treno fa diverse tappe lungo questa zona di balneazione e quella più indicata dove scendere è Majori (1,40 euro – 2 ogni ora – 30 minuti).

dav

Non c’è molto da fare a Jurmala e il modo migliore per gustarsela è fare una passeggiata sulla lunghissima spiaggia, potrete sentire il canto dei gabbiani e ammirare il Baltico nella stagione autunnale, mentre in estate potrete anche farvi un ottimo bagno. Se vi avanza un po’ di tempo potrete ammirare le case in legno in stile art nouveau a Juras iela, pensate che nell’area di Jurmala se ne contano più di 4000 o dirigervi sempre con il treno nel parco Nazionale di Kemeri, per questa tappa dovrete prendere lo stesso treno che vi ha lasciato a Majori e continuare fino alla stazione Kemeri.

LITUANIA

Durante la nostra visita nella capitale lettone abbiamo tenuto un giorno libero per fare un’escursione in Lituania, in modo da visitare la Collina delle Croci, un luogo molto suggestivo e macabro che si trova a metà strada tra Riga e Vilnius, qui troverete migliaia di croci fatte con diversi materiali, dal legno al vetro.

Come raggiungere la Collina delle Croci da Riga?

E’ più semplice di quello che si possa pensare, le alternative se non si ha un’auto sono due: la prima è prenotare un tour con la stessa agenzia che vi ho anticipato prima (Traveller tour) che vi organizzerà lo spostamento fino al Vilnius facendo delle tappe intermedie e una di queste è la Collina delle Croci o invece fare un vero fai da te !

  1. Prenotate online sulla compagnia Ollex il passaggio da Riga e Siauliai a/r, meglio farlo qualche giorno prima perché il pulmino ha pochi posti e si riempie subito, la partenza è dalla stazione dei bus, ovvero di fronte al Mercato Centrale.
  2. Il biglietto può anche non essere cartaceo quindi vi basterà il file sullo smartphone
  3. Consiglio di prendere il bus delle 6 di mattina così farete la giornata con calma considerando che il tragitto è di h: 2.30 mentre il ritorno per le 14.00 è buono.
  4. Dalla stazione di Siauliai dovrete prendere un minibus che vi porterà vicino alla Collina delle Croci, ovvero vi lascerà su una strada e da lì dovrete fare 2 km a piedi, tranquilli la camminata è veloce e piacevole.
  5. Per sapere gli orari e la direzione di questo minibus dovrete andare al punto informazioni della stazione dei bus e mostrare sulla mappa la Collina delle Croci (nessuno parla inglese) e loro vi daranno un foglio con gli orari di andata e ritorno, sappiate che di domenica il servizio è meno frequente.
  6. Il biglietto si fa sul minibus e costa 1 euro.
  7. L’autista di solito vi dice quando dovete scendere e per il ritorno dovrete aspettare il bus dall’altra parte della strada.
  8. Se volete mangiare qualcosa vi consiglio una tipica mensa Lituania molto economica di fronte alla stazione dei bus di Siauliai, potrete ordinare la famosa pink soup ovvero una zuppa di barbabietola con il look più bello del mondo (è vegetariana).img_20181026_123039.jpg

LETTONIA AGAIN

Ritornati a Riga abbiamo deciso di continuare visitando un Parco Nazionale e passarci almeno un paio di notti per staccare dalla città, così abbiamo scelto il Gauja o come ai locals piace chiamare la “Svizzera” delle Lettonia.

Per visitare il Parco abbiamo scelto come base Sigulda, ben collegata da Riga grazie alla ferrovia che attraversa tutto il parco (1 treno ogni ora – direzione Valga).

Che cosa fare a Sigulda?

  • Un trekking nel mezzo del Parco Nazionale di Gauja, lungo più o meno 5km e nel tragitto poterete visitare: – il Castello di Turaida (si paga l’ingresso ma lungo il sentiero avrete modo di scorgerlo da diverse angolature perciò se non vi interessa la visita potrete anche saltala), – la Grotta di Gumana ( è la grotta più grossa di tutto il Baltico ed inoltre è famosa per la tragica storia della Rosa di Turaida) per arrivarci dovrete prendere un bus per Turaida dalla stazione di Sigulda, il biglietto  potrete chiederlo all’autista e costa 50 centesimi mentre per il ritorno avete due possibilità o continuare a piedi fino a Sigulda o prendere la funivia che vi consentirà di dare uno sguardo al Parco dall’alto, al costo di 8 euro)
  • Visitare la famosa Pista da bob al costo di 60 centesimi o sfrecciare sulla stessa con un bob turistico al prezzo di 10 euro, però questo è consentito solo in inverno mentre in estate potrete provare la stessa adrenalina ma con il bob su ruote!
  • In estate potrete anche noleggiare una canoa e pagaiare sul fiume Gauja.
  • Se riuscite ad alloggiare in una casa in campagna molto probabilmente potrete provare l’ebrezza di una Pirts, una sauna lettone che comprende una cerimonia in cui si viene frustati con dei rami, è  molto costosa infatti si parla di 150 euro per un’ora e questo è il secondo motivo per cui abbiamo saltato questa esperienza invece il primo è perché non avendo l’auto abbiamo dovuto pernottare in centro a Sigulda (Romantika hotel) e queste strutture ci sono solo fuori.

 

Da Sigulda abbiamo ripreso il treno in direzione Valga, un città divisa tra due stati, infatti una parte è lettone e l’altra estone, qui abbiamo preso la coincidenza per Tallinn (il biglietto  si può fare direttamente sul treno).

 

Annunci

2 risposte a "Repubbliche Baltiche – itinerario – info utili"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...