Puglia: 20 luoghi da non perdere

Vivo al Nord, ma il mio cuore è al Sud. Sono metà pugliese e non riesco resistere al richiamo delle mie origini, così almeno una volta all’anno scendo per rinvigorire il mio animo.

Per questo motivo e anche per lavoro ormai conosco abbastanza bene la Puglia e in questo post vi elencherò 20 cose da non perdere in questa terra baciata da due mari.

Ostuni 

La famosa città bianca è semplicemente la mia preferita in assoluto, per me è l’anima della Puglia e per viverla bisogna perdersi nei suoi vicoli, è una città preparata al turismo e per fortuna non solo nazionale. Vorrei consigliarvi il mio locale preferito dove è possibile bere ottimi centrifugati seduti su comode sedute : Cicinedda, lo trovate in piazza delle Libertà 😉 

IMG-20160826-WA0003

Castellana Grotte

Beh diciamo che se dovessi immaginarmi la porta dell’inferno sarebbe così. E’ un sito spettacolare da non perdere per davvero, il percorso prevede più o meno 3km di cavità sotterranee e il primo tratto è uno dei più suggestivi dove ci si trova nel mezzo di questa voragine alta 60 metri chiamata La Grave.

14099875_189041548182456_1947771771_n

Trani

Viene definita la perla dell’Adriatico ed effettivamente lo è ! La sua enorme cattedrale ne caratterizza l’aspetto imponente. Penso che sia una meta poco battuta e per questo un po’ più genuina, vi consiglio di farvi un giro nella villa (parco) per poi scendere lungo uno dei suoi tre fari per ammirarne la grandezza.

17076031_1796165694040849_3376090744174411776_n

Castel del Monte

Non ci sono parole per descrivere la perfezione di questo Castello Ottagonale, con otto stanze inferiori e superiori, diciamo che questo numero si ripete molte volte in questo complesso architettonico, c’è chi ci vede un qualcosa di esoterico e io forse potrei essere una di quelli, sta di fatto che il modo migliore per conoscere i molteplici aspetti che si nascondono dietro a questa meraviglia, è assodare una guida al suo ingresso, quella promossa dalla proloco di Andria è ottima 😉

17077503_1806860199635711_3364393267599769600_n(1)

Gravina in Puglia

Siamo al confine con la Basilicata e qui potrete trovare un notevole panorama rupestre, le gravine sono l’attrazione principale ovvero delle incisioni erosive profonde simili ad un canyon e sono molto tipiche nell’altopiano delle Murge, caratterizzato dalla roccia carsica

17076426_1713469122277793_107980928134938624_n

Otranto

Il comune più orientale d’Italia 😉 dove l’occidente incontra l’oriente . Nel 2010 il suo borgo è stato dichiarato patrimonio dell’Unesco e la sua storia proviene da un mix di culture, infatti ci sono influenze greche, bizantine, romane, messapiche e aragonesi, anche qui l’ideale sarebbe perdersi nel vicoli e magari entrare nel Castello Aragonese dove spesso ci sono mostre interessanti, io ad esempio ho trovato quella di Steve McCurry 😉

IMG_20160831_120601

Cave di Bauxite

A sud di Otranto nei pressi della Baia delle Orte c’è questo laghetto, ovvero quello che rimane di un ex cava di Bauxite, minerale dal quale si ottiene l’alluminio, si parcheggia su una via di campagna e dopo 200 metri arriverete in questo luogo che dà piacere ai sensi.

14135040_1374874672541987_1184379771_n

Santa Maria di Leuca

Il comune più a Sud della Puglia è caratterizzato dalle sue ville ottocentesche, dal suo altissimo faro, dalla  Basilica santuario di Santa Maria de Finibus Terrae e dalle gite in barca nelle grotte di Ponente e Levante 😉

14156294_114680608986655_1453913719_n(1)

Gallipoli

E’ semplicemente incantevole, non ne so niente della sua fama estiva perchè tutte le volte che ci sono andata è stato sempre fuori stagione e menomale visto il caos che lasciano i turisti irresponsabili, ci sarebbe da aprire un brutto capitolo su cosa sta diventato questa perla dello Ionio, speriamo che continui ed essere tale e che regga le ondate di questi anni, comunque il mare che ho visto qui raramente mi è capitato di rivederlo !

_DSC0143

Lecce

Il barocco è qui che lo trovate. E’ così tipico che si può parlare proprio di barocco leccese grazie anche alla pietra leccese che caratterizza la maggior parte degli edifici del suo centro storico. Quando sarete in quelle vie alla scoperta delle cattedrali fatelo con un tipico pasticiotto tra le mani, magari al pistacchio ❤

14031729_1228997713798392_675436588_n

Torre Santa Sabina

Non è una meta molto conosciuta perché si sta parlando di un paese sulla costa molto simile ad altri, ma io ci ho passato molto tempo siccome il campeggio per cui ho lavorato nelle estati 2014 e 2015 era qui affianco e questo panorama era la mia via di fuga dalle giornate di pieno lavoro al ristorante. La particolarità di questo luogo sono le sue focacce e se ci capitate chiedete di Tobia 😉 ( focaccia barese come deve essere)

14032815_173898653016100_470039068_n

Locorotondo

Nel cuore della Valle d’Itria c’è questa caratteristica città tondeggiante che splende su un colle, sto parlando di una delle mie preferite dopo Ostuni, se ci venite in estate non perderti il Locus Festival, ci sono andata per due anni e sono riuscita ad ascoltare Mannarino e Sly&Robbie, potrete trovare artisti di un certo spessore in un contesto seducente, lo consiglio vivamente.

Puglia_Locorotondo1_tango7174

Alberobello

Il paese dei trulli, dichiarato patrimonio dell’Unesco nel 1998 è nella Valle dell’Itria e si tratta di un simbolo della Puglia, proprio da non perdere, se capitate durante il festival delle luci potrete trovare delle proiezioni sui tetti che vi piaceranno molto, quando ci sono stata, una delle tante volte, proiettavano i quadri di Van Gogh, è stato magico ma lo è anche in tutti gli altri giorni dell’anno essendo un luogo unico al mondo.

DSCN2771

Cisternino

Altro Borgo della Valle d’Itria da non perdere, calcolate che è a 10 minuti da Alberobello perciò conviene passarci, magari potrete fermavi in un ristorante e ordinare un buon purè di fave (il mio piatto pugliese preferito) è molto tipico e molto ma molto buono !!

14052146_1771940796397867_190942352_n

Torre Guaceto

E’ una riserva naturale sotto i comuni di Carovigno e Brindisi, in una parola si può descrivere così: selvatica. Il suo panorama è caratterizzato da sabbia bianca, acqua trasparente e vegetazione alle spalle con la tipica Torre Aragonese, in estate è un luogo molto frequentato e potrete trovare un servizio navetta (trenino) che vi porta dal parcheggio (a pagamento) alla costa. E’ un buon luogo anche per il birdwatching quando non è molto frequentato, l’altro giorno su instagram ho trovato una foto scattata qui con un fenicottero ❤

20070425.RiservaTorreGuaceto

Punta Prosciutto

Volete fare mare ? Questo è il posto adatto ! Ci troviamo nel salento, più precisamente sotto il comune di Porto Cesareo e quello che vedete è lo Ionio, un paradiso.

Spiaggia_di_Punta_Prosciutto

Taranto

Taranto è la culla della Magna Grecia, quando si immagina questa città si pensa subito all’ILVA e da una parte si fa bene perchè anche dal Castello Aragonese che domina il golfo tarantino si può vedere quella montagna di ferro che sbuffa oltre il mare piccolo, noi abbiamo girato con due amici nati e cresciuti a Taranto Vecchia e siamo rimasti affascinati dalla loro città, ci hanno fatto conoscere bottegai della parte vecchia e raccontato un po’ di storie simili a quelle di paese, è stato davvero emozionante conoscerla coi loro occhi 😀 e vi consiglio di andarci per viverla per quella che è davvero, una storica città sul mare, con un ponte girevole e due mari, il piccolo e il grande 😉

17127116_628508320685118_2719142205959700480_n

Martina Franca

Altra città della Valle d’Itria con una ricchissima Arte Barocca, quando siete in questa zona di verde tra l’Adriatico e lo Ionio vi conviene girale tutte queste città bianche (Cisternino-Locorotondo-Alberobello-Ostuni) ❤

Martina_Franca_(TA)_-_arco_di_S._Antonio.JPG

Polignano

Magica, scolpita dal vento, con un centro storico molto artistico, scalette colorate con poesie incise e fiori ad ogni balcone Polignano è una poesia.

13652205_578991938976191_1308411075_n

Ceglie Messapica

Ceglie è circondata da trulli, masserie e distese di uliveti, quindi oltre al suo caratteristico centro storico, visitate anche le campagne vicine 😉 che sono davvero autentiche ! Mi raccomando trovate una pasticceria per comprare il tipico Biscotto di Ceglie ( mandorle tostate – amarene- limone) 😉

14145458_195736217509944_1842523532_n

Ovviamente ci sono altre mete da non perdere e piano piano completerò il Post in base a quello che vedrò e che mi piacerà.

Sarebbe bello visitare la zona del Gargano, assistere al carnevale di Putignano e fare un po’ più di mare perché durante tutte le mie visite nel tacco d’Italia mi sono concentrata o sull’entroterra o su siti d’interesse.

La base dei miei spostamenti è Acquaviva delle Fonti che consiglio di visitare siccome la parte del centro storico è meravigliosamente autentica, ma forse sono di parte 😉 siccome è il paese natale di mio padre ❤

Annunci

3 thoughts on “Puglia: 20 luoghi da non perdere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...