5 Cose alternative da vedere a Delhi

Posso dire di conoscere molto bene Delhi, ci ho passato almeno 20 giorni sommando le 5 volte in cui ci sono stata, tre durante il mio primo viaggio di tre mesi ,la quarta volta questo ottobre 2016 e l’ultima quando è scoppiata la pandemia mondiale.

Io amo Delhi, è tutto quello che puoi odiare dell’India, il caos, la puzza, il frastuono e il tormento di un vortice nel quale entri dopo aver fatto il primo passo fuori dall’aeroporto, ma è India, a differenza di molti paesi al mondo, dove la capitale non rappresenta il paese, qui è esattamente così.

Delhi è India, sacro e profano.

In questo post voglio consigliarvi 5 luoghi da visitare a Delhi, tutti parlano dell’India Gate, del Red Fort ma pochi vanno a scavare nel groviglio di strade di questa capitale.

  1. Hanuman Temple vicino al quartiere di Karol bag, è una struttura altissima a forma del dio scimmia che addirittura supera in altezza un cavalcavia, questa bocca è l’entrata e nel percorso incontrerete penne di pavone che vi sfioreranno il volto, dolcetti da porgere al dio e dita rosse pronte a stamparvi un tikka in fronte.14708044_1146008542134854_5887514275440833961_o
  2. Il Hazrat Nizam ud –in dargah nel villaggio Nizamiddin, è un mausoleo sufi molto mistico, abbandonate le scarpe fuori, percorrere i corridoi in marmo e dopo essere arrivati nello spazio centrale sedetevi, chiudete gli occhi e ascoltate i magnifici canti.img_20161012_111035
  3. l tempio Sikh Gurdwara Bangla Sahib con le sue acque curative. Qui invece recatevi all’accoglienza turisti dove vi faranno lasciare le vostre cose e vi daranno un qualcosa da mettere in testa per entrare nel tempio, secondo me la parte più bella è quella all’interno, la quale purtroppo non si può fotografare e dove al suo interno ininterrottamente, i seguaci Sikh cantano e suonano.img_20161012_133627
  4. Birla Mandir Temple (Lakshmi Narayan) costruito nel ’38 dal ricco industriale Birla è un tempio enorme in stile Odisha dedicato a Vishnu e alla sua sposa, è un angolo di pace dal traffico di Delhi.img_20161012_181100

  5. La Jama Masjid, la moschea più grossa dell’India in Old Delhi è il posto adatto per farsi salire il nervoso per come si viene trattati, appena ti avvicini ti puntano come se il tuo corpo fosse uno sportello bancario e ti porgono un fogliettino dove in quanto straniero devi pagare una cifra spropositata per essere in India. Almeno tre anni fa si pagava solo per la macchina fotografica invece ora devi sborsare denaro appena il tuo sguardo si posa sull’edificio. Però è magica, l’architettura ti lascia senza fiato e ne vale la pena.

3 Replies to “5 Cose alternative da vedere a Delhi”

    1. Io l’ultima volta sono tornata dopo 5 giorni non solo perché ero stata male fisicamente che quando vai in India devi metterlo in conto ma perché è forte e ogni volta lo schiaffo dell’India è diversa, la prima volta ci ho passato tre mesi e la seconda non sono durata più di 5 giorni e ora ho voglio di tornarci 😉 il mio consiglio è di non prenderla sotto gamba , però l’altro è buttati appena senti che è il momento giusto, perché è la perla del mondo secondo me ❤

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...