Cape Town e la penisola del Capo 

Cape town, la capitale legislativa del Sudafrica, è un mix di culture, colori e panorami mozzafiato, è una grande città e quindi ha le sue contradizioni e per questo va capita, io ci ho passato un’intera settimana e devo dire che non sono riuscita del tutto ad apprezzarla. Si trova nella regione del Capo occidentale e alle sue spalle c’è l’imponente Table Mountain e di fronte invece l’immenso Oceano, grazie alla sua ottima posizione c’è sempre un gran bel vento che non è per nulla invalidante (tranne per la funivia).

Dove dormire?

Cape Town è una città che ospita una bella percentuale di ricchi ma anche una molto grossa di poveri, io ho alloggiato in una zona non troppo bella (pinelands) nonostante l’ostello fosse carino intorno c’erano alcune situazioni non molto chiare, ho notato che era abbastanza pericoloso addentrarci anche per prendere un semplice treno, perciò abbiamo usato uber per tutto il soggiorno. Insomma come primo consiglio evitate di prendere i treni in direzione Cape flats, e se riuscite a trovare da dormire in green poin è molto meglio dato che è un luogo in centro, tranquillo e pieno di turisti. Le nostre impressioni riguardo la pericolosità erano condivise anche dagli altri ragazzi dell’ostello ma non ci siamo fatti intimorire, ovviamente con le giuste precauzioni abbiamo girato tranquillamente.

Come muoversi

È possibile fare la tessera mycity (R30) al Civic center (di fianco alla stazione treno-bus) la quale viene ricaricata con un minimo di altri R30 e in base al chilometraggio si scarica, è comoda ed economica ed inoltre i bus collegano benissimo il centro con tutti i luoghi di interesse.

Un’altra possibilità è quella del famoso citysightseeing che costa R190 per tutto il giorno.

Cosa vedere 

Il quartiere musulmano Bo-Kaap con le sue case colorate alle pendici di Signal Hill, è davvero suggestivo, quando si arriva sembra di entrare in un villaggio nel cuore di una città, gli abitanti sono i discendenti degli schiavi importati dagli olandesi nel XV secolo e le loro origini quindi sono diverse, molti però furono importati dalla stessa Africa e dall’India.

See Point è un ottimo posto dove fare passeggiate ascoltando il suono delle onde che si infrangono sugli scogli o fare una semplice partita a mini golf come noi 😉  nel caso ho un consiglio importante, ricordatevi un capellino con la visiera per il sole perché io mi sono bruciata:D

Trekking o Funivia Table Mountain R250
E’ una delle sette meraviglie del mondo naturali ed è ricca di fiori meravigliosi per non parlare dei stupendi animaletti che la popolano, la vista dall’alto è molto bella, ne vale la pena e si può vedere anche Robben Island, se salite con al funivia ricordatevi che il vento se aumenta notevolmente può essere un problema e quindi interrompono il servizio.

Non perdetevi le buonissime birre artigianali del Sudafrica perciò recatevi a Waterfront a degustarne più che potete 😉 

Noi ci siamo persi la visita a Robben Island perché bisognava prenotare con anticipo su internet ma se vi interessa vedere la cella dove è stato detenuto Nelson Mandela non prendetevi questa esperienza, il costo è intorno ai R200 compreso il traghetto che parte da Waterfront e la guida.

Come muoversi per visitare la penisola? Allora tre possibilità: 

  • noleggio auto (necessità della patente internazionale da richiedere in motorizzazione), 
  • tour organizzati da Cape town (ci sono banchetti a Waterfront dove prenotare) 
  • in alternativa scroccando passaggi come abbiamo fatto noi 😉

Cosa vedere nella penisola?

Simon’s town – Colonia di pinguini africani – Boulders beach

Era un mio sogno vedere i pinguini e finalmente qui in Sudafrica sono riuscita a vederli 😍 C’è un gate d’ingresso dove si paga l’entrata R75 e la visita è consentita tramite passerelle.

Cape Point – Capo di buona speranza (R135 ingresso al parco)

Potete camminare in questo meraviglioso parco e magari prendere la finicolare per il faro che domina sul Capo (R65).

Le spiagge di Muizemberg controllate dall’alto dai cecchini di squali, sono ottime per il surf (qui è possibile arrivarci in treno ma io eviterei perché potrebbe essere pericoloso).

Winelands – Paarl 

Un tour di degustazione di vino non si rifiuta mai soprattutto se te ne fanno fare uno anche di grappa 😀  noi siamo andati con il nostro amico Charles a Paarl (esattamente a The Fairview Estate R40 degustazione 6vini +6formaggi) ma ci sono altri vigneti con uve buonissime a Stellenbosch e nella turistica Costantia, se siete appassionati di vini non perdetevi il Pinotage, che dicono c’è solo in Sudafrica.

Inoltre se avete altri giorni da spendere e siete magari nella stagione invernale sarebbe bello fare un’escursione per vedere le balene !!! Ci sono anche escursioni per avvistare i leoni marini ma non so darvi indicazioni perché avendoli già visti in Uruguay, ho preferito vedere cose che non avevo già visto. 

Se avete bisogno di altre dritte chiedete pure 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...