Alla scoperta di Buenos Aires (info pratiche-cosa vedere)

Ecco qualche dritta su come sopravvivere a Buenos Aires 😉

Dall’aeroporto come si arriva in centro ?

Questa è una domanda alquanto complicata.

Appena uscite dopo i vari controlli c’è solo un banco per scambiare i soldi e qualche ATM per prelevare (consiglio di prelevare).

In seguito dirigetevi verso il negozietto “25 hours” comprate la tarjeta SUBE 25 pesos (quasi 2 euro) e caricate la tessera, la quale vi servirà per tutti i bus della capitale, allo sportello automatico( se siete in due potete condividere la tarjeta).

Detto ciò, con la vostra tarjeta carica uscite dal terminal e dirigetevi verso il terminal C, lì di fronte troverete una fermata del bus, mettetevi in coda e prendete il numero 8, passate la tessera sul lettore e vi scalerà appena 7 pesos (50 cent).

Dopo due ore sarete in centro (Avenida de Mayo), il capolinea però è La Boca.

Se volete un bus più veloce dovrete pagare 15 euro ma quando si è in viaggio, avere tempo è una grande ricchezza perciò consiglio quello più lento 😉

Dove dormire ?

Io sto alloggiando al Ritzhostel è in centro ed  economico (6 euro letto in camerata).

Cosa mangiare?

Le empanadas con spinaci  e le tortillas, per il resto si trovano insalate (care), i soliti tranci di pizza e qualche centrifugato (al thefactory-juicebar)

Cosa vedere?

I quartieri sono molti e possiedono una  varietà nello stile architettonico evidente. La città è squadrata e non è complicato orientarsi ma le strade sono lunghe e trafficate.

Noi abbiamo girato per la maggior parte dei nostri itinerari a piedi e vi assicuro che si parla di molti chilometri. Se volete utilizzare i bus con la tarjeta SUBE, la guida che indica i percorsi la troverete in qualsiasi edicola.

    • Microcentro: palazzi in stile europeo, grattacieli e tanto traffico. Qui da vedere c’è Plaza de Mayo, la quale di  solito è occupata da manifestanti e proprio oggi abbiamo trovato le mamme dei desaparecidos.
    • San Telmo: vicoli acciottolati , mercatini ad ogni strada, il mercado de San Telmo e la bellissima panchina con Mafalda da non perdere.
      fotor_14630950337286.jpg fotor_146309493676881.jpg
    • La Boca: il più bel quartiere di tutta la capitale caratterizzato dal famoso Caminito, dallo stadio Bombonera, da case rivestite di alluminio colorato e dai ballerini di Tango.

image  fotor_146309484012423.jpg

image

image

    • Palermo e Barrio Norte: sono due quartieri di benestanti, oltre a dog sitter con 10 cani a mano non c’è molto da vedere, come soste consiglio il cimitero de la Recoleta dove è sepolta Evita e la stupenda libreria de El Ateneo.

image

image

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...