Il mio Interrail nell’Est Europa

L’anno dopo il mio primo Interrail in Francia e in Spagna, partii alla volta dell’Est Europa. Questo Interrail rispetto al primo è risultato più economico e la facilità di spostamento migliore, infatti non c’è stato bisogno di prenotare il posto a sedere in anticipo, cosa non da poco. Quindi l’imprevisto (che è la parte più bella di un viaggio perchè sconvolge lo schema) c’è stato, infatti da Budapest a Vienna ne ho pagato le conseguenze, ero stipata in un angolo della scaletta e ad ogni fermata dovevo alzarmi e scendere per far passere i passeggeri 😉 Questa volta non avevo il biglietto Interrail global pass senza limiti ma quello con un massimo di 10 giorni di viaggio, mi conveniva perché avevo solo due settimane libere.

Prima tappa

Milano-Verona-Monaco 

_DSC1016

Cosa vedere ? Io consiglio un giro nel centro storico e poi entrate in qualche locale e accompagnate una birra al vostro pretzel 😉

Seconda tappa

Monaco-Praga 

 

 

Praga è una città bellissima, esoterica e ricoperta da strade acciottolate, ci sono molte cose da vedere, ecco qui un breve elenco sulle cose da non perdere :

  • Castello di Praga
  • Antico municipio con l’orologio astronomico
  • Tempio di Tyn
  • Casa natale di Franz Kafka e museo (il nome del mio blog arriva proprio da lui ;))
  • Antico cimitero ebraico
  • Karlův most sul fiume Moldava

Ovviamente non perdetevi l’assenzio che qui in Repubblica Ceca è legale sia la produzione che il consumo._DSC1114

A pochi chilometri da Praga, sorge Kutna hora, una città gotica che ospita un’ossario da vedere. Qui troverete il link che vi manda ad un post che avevo scritto su questo luogo macabro –> Ossario Sedlec

387143_4479642833804_259548384_n

Terza tappa

Praga-Bratislava

Bratislava è la capitale della Slovacchia, molto graziosa, soprattutto di sera, non ho visitato delle proprie attrazioni però mi sono persa per il centro come al mio solito 😉 c’è  una buffa statua di un soldato che esce da un tombino (statua di Cumil) e altre sparse per la città, queste installazioni sono il frutto della fine dell’era comunista e la città per uscire da questo periodo cupo ebbe questa idea che piacque molto ai turisti !

 

 

Quarta tappa

Bratislava- Budapest

Non saprei da dove cominciare per raccontare la bellezza di questa città tagliata dal Danubio. L’ora più bella è quella del tramonto, dove la luce del sole scema e le luminarie riprendono fiato. Budapest è magica, starei giornate intere seduta su una panchina a guardare quel ponte che sembra essere troppo pesante per stare in piedi 😉 Ecco qualche consiglio su cosa visitare:

  • Castello di Buda
  • Bagni termali Gellert
  • Parlamento 
  • Piazza degli eroi
  • Bastione dei pescatori

_DSC1474_DSC1556_DSC1554

Quinta tappa

Budapest- Vienna

Avevo già visitato Vienna ed ero lì solo per un cambio treno perciò ci passai giusto la notte. Qui potete trovare la gallery del mio viaggio a Vienna del 2013 –> Gallery Vienna

Sesta Tappa 

Vienna-Salisburgo

_DSC1694_DSC1646

La città di Mozart, come non notarlo ci sono palline di cioccolato chiamate “palle di Mozart” ovunque 😉 la vista sul fiume Salzach merita almeno un’ora del vostro tempo. La città è dominata da una fortezza medievale tra le più grandi di Europa e il suo aspetto è pressoché intatto. E’ una città costosa e per dormire vi consiglio un ostello.

Settima Tappa

Salisburgo-Lubiana

La capitale della Slovenia sorge sulla confluenza di due fiumi il Ljubljanica e il Sava, per questo è una città molto verde e deliziosamente piccola. Mi è piaciuta molto e la sera prende vita grazie ai suoi numerosi locali. Il suo simbolo è un drago che fu secondo la leggenda ucciso da Giasone, eroe greco che era di ritorno in patria. Passeggiare sul ponte dei draghi è molto incantevole soprattutto di sera quando le statue non sembrano nient’altro che ombre.

 

 

Dopo Lubiana il tempo era scaduto, il biglietto Interrail quasi, perciò rientrai in Italia da Gorizia, cambio a Mestre e via verso Milano. 

Se vi è venuta voglia di fare un bel viaggio in treno qui trovate le indicazioni –> Interrail

Mi piace viaggiare in Treno, anche se ho perso il conto degli aerei che ho preso, provo sempre un po’ d’ansia a volare e per me il treno è uno di quei mezzi in cui mi godo il presente 😉 

_DSC1031

Annunci

One thought on “Il mio Interrail nell’Est Europa

  1. Hai fatto un bellissimo viaggio! Budapest e Praga le ho viste, sono due città da fare almeno una volta, soprattutto Praga mi ha colpito! Lubjiana e Vienna sono nella lista, mi incuriosiscono parecchio e ho letto recensioni ottime su queste due città. Salisburgo mi piacerebbe vederla sotto Natale, coi mercatini e l’atmosfera tipica!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...