VIAGGIATORI DALLA NASCITA : Il cammino attraverso le vie dei canti.

418609_3224584138121_488943217_n

All’inizio della primavera l’uomo si risveglia, è un luogo comune ma è essenzialmente vero.

L’uomo in piena simbiosi con la natura rinasce come le gemme in fiore, gli odori resi sterili dal freddo inverno ritornano a farsi strada tra le narici e tutto sembra far continuare il dogmatico circolo della vita, questo ci permette di notare il numero di persone che cresce in maniera esponenziale sui sentieri più conosciuti, è l’istinto che ci porta fuori nonostante la vita sedentaria che la società ci obbliga a seguire.

Ma cosa c’è di più forte dell’istinto? Per molti la ragione, ma qui potremmo perderci in pensieri filosofici che ormai annoiano mezzo mondo, per altri nient’altro. Il camminare permette all’uomo di avanzare in modo costante verso un qualcosa che poi diventerà abitudine e che sarà costretto per natura ad abbandonare. Il nomadismo secondo Chatwin è la condizione primitiva dell’uomo e quindi la più naturale, l’uomo che si muove conosce più lingue, mangia diverse pietanze, impara diversi metodi per fare una cosa ed è meno aggressivo rispetto al sedentario che invece deve difendere le proprie mura, insomma esso ritiene che l’uomo deve essere sempre in movimento perché ciò è semplicemente intrinseco nella sua natura.

Nell’istinto dobbiamo avere fiducia, siamo viaggiatori dalla nascita e il cammino è la nostra evoluzione, è la nostra speranza, è la prosa del movimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...