Un paesaggio surreale: Hampi

557901_10201024868328528_722286030_n

Arrivammo ad Hampi verso le sette di sera e cominciammo a notare il paesaggio surreale, attorno a noi c’erano solo giganti massi e templi dravidici.

Dopo qualche metro in salita fummo catapultati nel 1300, quando questa città era il centro strategico del “Vijavanagara empire“.

Passammo con la nostra moto affianco a monumenti che in Europa (non me la sento di dire Italia vedendo la situazione di Pompei) sarebbero stati tutelati da smog, luce e acqua e invece noi potevamo sgasare all’interno delle rovine.

Quando mettemmo piede nel Karnataka ci accorgemmo immediatamente che l’India stava cambiando davanti ai nostri occhi, la cucina diventò più buona, il paesaggio divenne verde e l’architettura mutò, in meglio secondo il mio parere.

La scultura dravidica dominava e la sensazione che si provava nello stare di fronte a tutta quella perfezione, era di impotenza.

Alloggiamo in una guest house nella zona del bazar, sopra vi era una terrazza dove preparavano piatti per turisti tra cui la pasta, calcolando la mia intolleranza nei confronti del cumino e dello zenzero, questo menù risultò essere ottimo.

539678_10201024872368629_298639552_n
Un giorno decidemmo di caricare la moto su una barchetta precaria per attraversare il fiume e per dirigerci al tempio di Hanuman. Dopo aver dato un passaggio ad un turista, parcheggiammo la moto ai piedi del monte e salimmo un centinaio di scalini.

Le scimmie di quel tempio erano particolarmente aggressive, questo lo ricordo bene 😉

Arrivati in cima ci gustammo il paesaggio mozzafiato.539835_10201024561520858_1555136564_n

Il giorno seguente decidemmo di dare un senso a quei giganti massi, così ci recammo da un tizio che per sentito dire noleggiava guida e materiale per fare climbing e iniziammo la giornata dello sconforto: SU DIECI MASSI NE CHIUSI SOLO 1.

Dopo alcuni giorni passati in questa città che porto nel cuore, partimmo per Goa alla ricerca del famoso zio di Ale, ci fermammo in un baracchino sulla strada e stremati chiedemmo qualcosa da bere e ospitalità per la notte, così montammo la nostra tenda e540100_10201024566360979_1986399108_n per cena sua madre ci preparò un piccante thali, la mattina seguente ci trovavamo già nelle colline di Goa!

Trovammo una sistemazione in breve tempo e andammo subito a vedere l’oceano.

L’oceano indiano era davanti ai nostri occhi, era grosso, freddo e poco pulito.

A Goa passammo una settimana … e che settimana !!!

535936_10201024568721038_839428595_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...